Perché visitare le Catacombe di Parigi?

Perché visitare le Catacombe di Parigi?

Le Catacombe di Parigi, un vero e proprio labirinto sotterraneo nel cuore della Città della Luce, sono uno dei siti più misteriosi e affascinanti della capitale francese. Attraenti per visitatori provenienti da tutto il mondo, queste antiche gallerie, un tempo cave di calcare, oggi custodiscono i resti di milioni di parigini. Annidate nel profondo della città, rappresentano un aspetto unico della storia e dell'eredità parigina, mescolando racconti storici, leggende metropolitane e un distintivo retaggio architettonico.

Catacombe di Parigi

From 29 € (or £24.70)

From £24.70 (or 29 €)

pubblicità

In questo articolo, intraprenderemo un viaggio attraverso questo mondo sotterraneo, dove ogni corridoio e ogni osso racconta una storia. Esploreremo le svolte della sua insolita architettura, le sculture e le iscrizioni secolari, e sveleremo i segreti della sua creazione. Infine, condivideremo consigli pratici e astuzie per gli esploratori moderni desiderosi di scoprire questo straordinario monumento, per garantire un'esperienza tanto arricchente quanto indimenticabile.

Storia delle Catacombe di Parigi

Immergiamoci nella ricca e complessa storia delle Catacombe di Parigi, un viaggio nel tempo che rivela come questa rete sotterranea sia diventata uno dei siti più affascinanti della capitale. Questa sezione dettaglia le origini e le trasformazioni delle Catacombe, evidenziando gli eventi e le decisioni che hanno modellato questo luogo straordinario, ora un emblema della storia parigina.

Nascita di un ossario unico

Le origini delle Catacombe di Parigi risalgono al XVIII secolo, un momento cruciale per la Città della Luce, alle prese con significative sfide per la salute pubblica. A causa della sovraffollamento dei cimiteri, in particolare il cimitero dei Santi Innocenti, noto per le sue condizioni insalubri e sovrappopolazione, le autorità parigine intrapresero un progetto audace. Decisero di trasferire i resti mortali nelle vaste e abbandonate cave di Tombe-Issoire, situate sotto la piana di Montrouge.

Questa operazione, iniziata nel 1785, portò alla creazione del più grande ossario del mondo (11.000 m2), e uno dei pochi sotterranei, che ospita i resti di diversi milioni di parigini.

Da ossario municipale a attrazione pubblica

Denominato "Ossario Municipale di Parigi" il 7 aprile 1786, il sito si ispirò alle Catacombe di Roma, dando origine al suo nome mitico. Fu solo nel 1809, sotto la direzione dell'ispettore Héricart de Thury, che trasformò lo spazio in base a una visione museografica e monumentale, che le Catacombe furono aperte al pubblico, inizialmente riservate a un'élite benestante e curiosa, e poi gradualmente a un pubblico più ampio, affascinato da questo spaccato unico e oscuro della storia parigina.

Questa trasformazione includeva l'organizzazione meticolosa delle ossa, precedentemente lasciate in mucchi, in pareti seguendo il modello delle "hagues" dei cavatori. Le facciate sono composte da file alterne di tibie e teschi, dietro le quali sono accatastate le ossa più frammentate. De Thury creò anche monumenti in muratura secondo lo stile dell'architettura antica ed egizia, come colonne doriche, altari, cippi e tombe, nonché teche seguendo la tradizione dei gabinetti delle curiosità, uno dedicato alla mineralogia, l'altro alla patologia. Quest'ultima stanza mostra esemplari che riflettono le malattie e le deformazioni delle ossa secondo le ricerche del Dr. Michel-Augustin Thouret nel 1789.

Ossario delle Catacombe di Parigi

Oltre a questo arrangiamento artistico e didattico, l'ossario è ornato di citazioni e simboli che suscitano riflessioni sulla morte. Tra queste iscrizioni, ci sono frammenti di poesie incentrate sulla morte di poeti come Alphonse de Lamartine e Antoine-Marin Lemierre. Questi testi, sparsi per le gallerie, aggiungono una dimensione poetica e filosofica all'esperienza, incoraggiando i visitatori all'introspezione e alla meditazione sulla mortalità. Ad esempio, l'iscrizione "Fermati, questo è l'impero della morte" accoglie i visitatori all'ingresso dell'ossario, sottolineando l'atmosfera unica e contemplativa del luogo.

Questa apertura ha segnato l'inizio di una fascinazione che continua ancora oggi, trasformando queste gallerie sotterranee in una testimonianza unica della storia e della cultura di Parigi.

Architettura e disposizione

L'architettura e il disposizione delle Catacombe di Parigi riflettono la complessità e l'ingegnosità di questo sito storico. In questa sezione, esploreremo la struttura unica delle Catacombe, dalle cave trasformate in ossario fino alle moderne adattamenti per i visitatori. Gli interventi architettonici e gli sviluppi nel corso dei secoli rivelano non solo una competenza tecnica, ma anche un aspetto particolare della storia parigina.

Un labirinto sotterraneo

Le Catacombe di Parigi sono caratterizzate da una complessa e affascinante architettura sotterranea. Questo labirinto di tunnel, che si estende sotto gran parte della città, era originariamente composto da cave di calcare, utilizzate per costruire numerosi edifici parigini. Trasformate in ossario nel XVIII secolo, queste cave sono diventate una rete di gallerie che ospitano i resti di milioni di parigini.

Ingegnosità e stabilità

L'opera di Charles-Axel Guillaumot (1730-1807), architetto e Primo Controllore Generale delle Costruzioni del Re, ha svolto un ruolo cruciale nella stabilizzazione di questi spazi sotterranei. Divenne il primo ispettore delle cave di Parigi e lavorò senza sosta, nonostante un periodo storico tumultuoso, per sostenere la città sotto la superficie, creando una sorta di "doppio" sotterraneo della Parigi del Secolo dei Lumi.

La sua competenza ha assicurato la sicurezza e la longevità delle Catacombe, in particolare attraverso l'installazione di pilastri e muri di sostegno. Il suo lavoro è stato essenziale per prevenire un collasso generale della capitale, che iniziò a manifestarsi in modo drammatico alla fine del XVIII secolo.

Quest'ingegneria sotterranea, ancora visibile oggi, testimonia la sua ingegnosità architettonica e tecnica.

Adattamenti moderni

Con il tempo, le Catacombe hanno subito modifiche per adattarsi alle esigenze dei visitatori moderni. L'installazione dell'elettricità nel 1987 è stato un punto di svolta importante, consentendo visite più confortevoli e sicure. In precedenza, le visite erano condotte a lume di candela, creando un'atmosfera misteriosa e alquanto solenne, ma meno pratica. Questi miglioramenti hanno reso le Catacombe accessibili a un pubblico più ampio, pur preservando il loro carattere storico e un'atmosfera unica.

Attrazioni notevoli

Oltre alla loro affascinante storia, le Catacombe di Parigi sono piene di aree e caratteristiche particolarmente degne di nota. Questa sezione evidenzia le attrazioni più notevoli del sito, ognuna con la propria storia unica e che contribuisce all'aura misteriosa delle Catacombe. Dall'arte scultorea alle marcature storiche, questi punti di interesse arricchiscono notevolmente la visita.

Catacombe di Parigi

From 29 € (or £24.70)

From £24.70 (or 29 €)

Il negativo di Parigi

La sezione nota come "Il negativo di Parigi" nelle Catacombe è veramente una delle loro caratteristiche più affascinanti. Camminando attraverso questi passaggi sotterranei, i visitatori si meravigliano dei nomi delle strade parigine incisi con cura sulle volte sopra le loro teste. Queste iscrizioni offrono una prospettiva unica, come se le strade della città si riflettessero in un mondo sotterraneo. Questa curiosità architettonica crea un legame visivo e concettuale sorprendente tra la vivace città soprastante e la sua tranquilla controparte sotterranea.

Questa sezione, spesso descritta come il riflesso oscuro della Città della Luce, è un poignante promemoria della tumultuosa storia di Parigi. Simboleggia la connessione intima tra la città e le sue catacombe, una metafora vivente della relazione tra vita e morte, luce e oscurità. I nomi incisi agiscono come un ponte tra i due mondi, invitando i visitatori a una profonda riflessione sulla storia e l'anima di Parigi. Camminando attraverso questa parte delle Catacombe, è impossibile non sentirsi connessi con il passato, un'esperienza che è sia educativa che carica emotivamente, evidenziando le dimensioni nascoste della capitale francese.

Il Padiglione Ledoux

Il Padiglione Ledoux è una importante testimonianza storica dell'architettura dell'Ancien Régime. Progettato da Claude-Nicolas Ledoux, questo padiglione faceva parte della cosiddetta barriera dell'"Enfer", un punto di controllo fiscale all'ingresso di Parigi. Il suo design, risalente al 1785, includeva due padiglioni simmetrici, ispirati ai propilei greci, e serviva come simbolo del potere statale. I padiglioni presentano quattro livelli, ognuno con dettagli architettonici distinti, come colonne toscane e serliane.

Simboli del potere regale e delle disuguaglianze fiscali, le barriere furono tra i primi obiettivi durante i moti rivoluzionari del 1789. Dopo essere stati saccheggiati e bruciati, la barriera dell'"Enfer" fu restaurata e rinominata "barrière Égalité". Più tardi, nel 1867, il padiglione ovest era utilizzato dal Servizio Strade Pubbliche della Città di Parigi e dall'Ispezione Generale delle Cave, mentre il padiglione est fungeva da caserma.

Nel 1907, a seguito degli sforzi di conservazione da parte della Commissione della Vecchia Parigi, l'ex barriera dell'"Enfer", insieme ad altre barriere storiche, furono classificate come monumenti storici.

Il laboratorio medievale

Il laboratorio delle Catacombe di Parigi, una testimonianza viva dell'epoca medievale, è una vera lezione di storia sull'antica tecnica di costruzione delle cave. Questo metodo, chiamato "hagues et bourrages", fu fondamentale per la costruzione di tunnel sotterranei.

In questa sezione, i visitatori possono osservare due tipi di pilastri che testimoniano l'evoluzione delle tecniche costruttive nel corso dei secoli. Il primo tipo, il pilastro tornito, tipico del Medioevo, prevedeva il lasciare una parte della roccia calcarea in loco per sostenere il soffitto. Sebbene funzionale, questo processo risultava in una significativa perdita di materiali da costruzione. In risposta, alla fine del XV secolo, fu introdotto il pilastro con bracci. Questo metodo innovativo utilizzava blocchi di roccia grossolanamente scolpiti e impilati manualmente, offrendo un uso più efficiente della materia prima. Completati da hagues, muri di pietre che trattennero il riempimento della cava e i detriti, questi robusti pilastri e l'architettura rustica offrono ai visitatori uno sguardo affascinante sui metodi di costruzione medievali, mettendo in luce l'antichità e la complessità delle Catacombe di Parigi.

Le sculture di Décure

Le sculture di Décure nelle Catacombe di Parigi rappresentano una coinvolgente convergenza di storia, arte e memoria personale. François Décure, un ex soldato dell'esercito di Luigi XVI, divenne un cavatore nelle Catacombe nel 1777 per aiutare a consolidare le cave.

Tra il 1777 e il 1782, Décure, soprannominato Beauséjour, scolpì le pareti calcaree della galleria di Port-Mahon, denominata in onore della sua opera principale, durante le sue pause pranzo. La sua opera più notevole è una rappresentazione della fortezza di Port-Mahon a Minorca, dove era stato prigioniero degli inglesi. Incredibilmente, creò queste sculture dalla memoria, utilizzando gli strumenti primitivi dell'epoca. Décure chiamava questo luogo il suo "salotto", dove scolpì anche un tavolo e delle panche nella pietra. Quest'area personale e artistica attirò persino l'attenzione di personalità come il Conte d'Artois, cognato di Maria Antonietta e futuro Re Carlo X di Francia, che visitò il salotto nel 1787.

Tragicamente, la passione di Décure per la sua arte lo portò a una morte prematura. Mentre tentava di costruire una scala per facilitare l'accesso alle sue sculture, fu vittima di una frana e morì poco dopo.

Queste sculture, oltre al loro valore artistico, testimoniano la resilienza umana e la creatività di fronte all'avversità. Offrono ai visitatori uno sguardo intimo e commovente sulla vita di un uomo che ha trasformato il suo ambiente di lavoro sotterraneo in uno spazio di espressione personale e artistica.

L'ossario: il cuore delle Catacombe

Infine, l'ossario, il pezzo centrale delle Catacombe, offre uno spettacolo che è al tempo stesso macabro e affascinante. Le pareti rivestite di ossa, accompagnate da citazioni incise e simboli, riflettono un'epoca in cui la morte era una presenza quotidiana nella vita dei parigini.

Al di là del suo aspetto macabro, l'ossario delle Catacombe di Parigi, che evoca la fragilità umana e il passaggio del tempo, è un luogo di profonda riflessione sulla vita, la morte e la transitorietà umana, arricchito da un notevole allestimento artistico e didattico.

Celebrità e leggende

Le Catacombe di Parigi non sono solo un luogo di sepoltura per gli anonimi, ma anche il luogo di riposo di personaggi storici famosi e la culla di numerose leggende. Questa sezione approfondisce le storie delle personalità illustri che riposano qui e i miti che avvolgono questo sito mistico, aggiungendo uno strato di profondità e mistero all'esperienza delle Catacombe.

Luogo di riposo di figure storiche

Le Catacombe di Parigi servono come ultima dimora per milioni di parigini anonimi così come per importanti personalità storiche. Figure come Maximilien de Robespierre, Jean-Paul Marat, Charles Perrault, Jean de La Fontaine e Nicolas Fouquet giacciono in questo santuario sotterraneo. La loro presenza dona alle Catacombe uno status speciale, mescolando la grandezza storica con la memoria collettiva.

Vittime del Terrore

In maniera toccante, le Catacombe ospitano anche i resti di numerose vittime della ghigliottina durante il Regno del Terrore, inclusi quelli di Re Luigi XVI e Marie-Antoinette. Questa sezione delle Catacombe funge da silenzioso promemoria delle turbolenze e dei drastici cambiamenti nella storia francese.

Leggende e misteri

Infine, le Catacombe sono intrise di leggende e misteri. Tra i più famosi si narra la storia del fantasma di Marie-Antoinette che si aggira per i bui corridoi, aggiungendo un velo di misticismo e intrigo alla visita di questi luoghi storicamente carichi.

Corridoio delle Catacombe di Parigi

Informazioni pratiche per i visitatori

Per una visita pacifica e organizzata alle Catacombe di Parigi, è fondamentale conoscere alcune informazioni pratiche. Dalla prenotazione dei biglietti alla pianificazione del proprio percorso, questi dettagli sono cruciali per garantire un'esperienza piacevole e senza problemi. Questa sezione ti fornirà tutto ciò che devi sapere prima di immergerti nelle profondità di questo monumento storico.

Pianificazione e restrizioni

Una visita alle Catacombe di Parigi richiede una pianificazione accurata, soprattutto a causa delle restrizioni di capacità. Con un limite di 200 visitatori all'interno alla volta, è consigliabile prenotare in anticipo, particolarmente durante le stagioni turistiche di punta. Questa misura non solo garantisce la sicurezza dei visitatori ma anche un'esperienza di visita migliore.

Orari di apertura

Le Catacombe di Parigi sono aperte tutto l'anno, dal martedì alla domenica, dalle 9:45 alle 20:30 (ultimo ingresso alle 19:30).

Le Catacombe sono chiuse il lunedì, il 1° gennaio, il 1° maggio e il 25 dicembre.

Rimangono aperte il giovedì dell'Ascensione, così come il 14 luglio, il 15 agosto, il 1° novembre e l'11 novembre, a meno che questi giorni non cadano di lunedì.

Prezzi e opzioni

Catacombe di Parigi

From 29 € (or £24.70)

From £24.70 (or 29 €)

Nel 2024, i prezzi dei biglietti sono i seguenti:

  • Prezzo intero (audioguida inclusa): 29€
  • Prezzo ridotto* (audioguida inclusa): 23€
  • Tariffa bambini (da 5 a 17 anni): 10€ (senza audioguida)
  • Audioguida: un supplemento di 5€

pubblicità

L'audioguida, disponibile in diverse lingue, offre un complemento informativo e coinvolgente alla visita.

* Titolari della "Paris Pass Familles" o della carta "Famille nombreuse", insegnanti in servizio, giovani dai 18 ai 26 anni, studenti, insegnanti tecnici della protezione giudiziaria della gioventù, titolari della "Pass Paris Seniors" o "Pass Paris Access'" (precedentemente Navigo Emeraude Améthyste), membri della Société Française d'Histoire de l'Art, della Société Nationale des Antiquaires de France, della Société Française d'Archéologie e della French Archaeological Society.

Una visita guidata in francese "Scoperta delle Catacombe" è offerta ogni martedì (alle ore 18:00) e giovedì (alle ore 13:00).

L'ingresso è gratuito per i bambini sotto i 5 anni. I bambini al di sotto dei 14 anni devono essere accompagnati da un adulto.

Percorso di visita

Il percorso di visita, che si estende su 1,5 km e si trova a 20 metri sottoterra, inizia con una scala a chiocciola di 131 gradini. Questo percorso iniziatico conduce a una serie di pannelli informativi sulla storia delle Catacombe. La visita, che si effettua in un unico senso di marcia, offre un'esperienza immersiva nella storia di Parigi, e l'uscita si trova in una posizione diversa dall'ingresso (112 gradini da salire), permettendo così di scoprire nuove sfaccettature del quartiere.

Indirizzo e accesso

Situato in 1, avenue du Colonel Henri Rol-Tanguy (Place Denfert-Rochereau) a Parigi, con un'uscita diversa in 21 bis, avenue René-Coty, il Catacombe di Parigi sono facilmente accessibili con i mezzi pubblici, essendo la fermata di Denfert-Rochereau la più vicina.

Per chi viaggia in auto, è disponibile un parcheggio a pagamento al 83 bd Saint-Jacques.

Alcuni servizi igienici sono disponibili per i visitatori all'ingresso e all'uscita delle Catacombe.

Consigli e trucchi per una visita piacevole

Per garantire un'esperienza memorabile e confortevole durante la tua visita alle Catacombe di Parigi, è importante seguire alcuni consigli pratici. Che si tratti di prenotazione, codice di abbigliamento o considerazioni sulla salute e accessibilità, queste raccomandazioni ti aiuteranno a goderti appieno l'esplorazione di questo luogo storico unico.

  • Prepararsi per la visita: si consiglia vivamente di prenotare i biglietti in anticipo, specialmente durante l'alta stagione turistica. Questa precauzione ti permetterà di evitare lunghe code e assicurare il tuo ingresso.
  • Abbigliamento appropriato: la temperatura nelle Catacombe è costante, intorno ai 14°C. Si raccomanda di indossare un maglione o una giacca leggera, anche in estate, per rimanere comodi durante la visita.
  • Durata della visita: la visita dura generalmente da 45 minuti a 1 ora. Questa durata può variare in base al tuo passo e al tuo interesse per i dettagli storici e architettonici lungo il percorso.
  • Fotografia: è consentito scattare foto nelle Catacombe, ma senza l'uso del flash. Questo aiuta a preservare l'atmosfera unica del luogo e rispetta la tranquillità degli altri visitatori.

È vietato toccare le opere d'arte, ossa e decori.

Salute e accessibilità

Il sito non è accessibile alle persone in sedia a rotelle o che utilizzano deambulatori a causa delle condizioni di accesso. È anche sconsigliato per le persone con mobilità ridotta, quelle che soffrono di claustrofobia, insufficienza cardiaca o respiratoria, o per chi potrebbe essere disturbato dal luogo.

Le persone non vedenti o ipovedenti devono essere accompagnate in ogni momento.

I cani guida per non vedenti sono ammessi.

I visitatori devono essere consapevoli dei pavimenti irregolari e scivolosi, degli spazi ristretti e della scarsa illuminazione.

 

Le Catacombe di Parigi offrono molto più di una semplice visita turistica: ti invitano a un viaggio nel tempo, nella cultura e nei misteri della capitale francese. Questo luogo unico nel suo genere, che mescola storia, arte e architettura, rimane una testimonianza commovente del complesso rapporto tra Parigi e il suo passato. Che tu sia appassionato di storia, di architettura o semplicemente curioso, una visita alle Catacombe promette un'esperienza indimenticabile, lasciando un'impressione duratura molto dopo essere tornati in superficie nella Città delle Luci.

Vicino alle Catacombe di Parigi

La scoperta delle Catacombe di Parigi è un'esperienza affascinante e unica, che immerge i visitatori nelle profondità storiche della città. Tuttavia, l'avventura non si ferma alle porte di questo luogo mitico, i dintorni delle Catacombe sono pieni di altri tesori culturali e storici:

  • Lion de Belfort: questo monumento emblematico presso Place Denfert-Rochereau presenta una scultura di leone, simbolo della resistenza della città di Belfort durante la guerra franco-prussiana.
  • Musée de la Libération de Paris - musée du Général Leclerc - musée Jean Moulin: questo museo dedicato alla storia della Liberazione di Parigi durante la Seconda Guerra Mondiale e alle figure emblematiche del Generale Leclerc e di Jean Moulin è una visita obbligatoria per gli appassionati di storia.
  • Rue Daguerre: la Rue Daguerre è conosciuta per la sua atmosfera di mercato parigino tradizionale, offrendo un'autentica esperienza della vita quotidiana a Parigi.
  • Fromagerie Vacroux: questa tradizionale formaggeria, situata anch'essa sulla Rue Daguerre a soli 3 minuti dalle Catacombe, è perfetta per scoprire e degustare i formaggi francesi.
  • Église Saint-Dominique: questa chiesa è un bell'esempio di architettura religiosa parigina, che offre un momento di tranquillità e spiritualità.
  • Observatoire de Paris: l'Osservatorio di Parigi non è solo un importante centro scientifico ma anche un edificio storico che offre viste impressionanti della città.
  • Institut Giacometti: questo istituto è dedicato all'opera di Alberto Giacometti, un famoso artista svizzero noto per le sue sculture uniche.
  • Fondation Cartier pour l'art contemporain: questa fondazione è uno spazio dedicato all'arte contemporanea, che presenta mostre variegate e innovative.
  • Cimetière Montparnasse: puoi visitare questo famoso cimitero dove riposano molte personalità, come Serge Gainsbourg e Simone de Beauvoir.

Questi siti offrono una varietà di esperienze culturali e storiche, arricchendo la visita alle Catacombe con diverse prospettive sulla storia, l'arte e la vita quotidiana a Parigi.